I subacquei rimuovono più di 1 tonnellata di rifiuti oceanici e battono il record mondiale

Un gruppo di sommozzatori si è riunito presso il molo di pesca internazionale di Deerfield Beach, in Florida, negli Stati Uniti, in uno sforzo di raccolta dei rifiuti gettati in mare.

In tutto, 633 subacquei hanno vestito i loro vestiti, equipaggiamento e serbatoi di ossigeno e hanno battuto il record mondiale di un maggior numero di persone per effettuare una pulizia subacquea.

Le pulizie sono iniziate verso le 9 di mattina e sono durate circa quattro ore: quasi una tonnellata e mezza di detriti raccolti, tra bottiglie di plastica, vestiti vecchi e persino pezzi di polistirolo.

Ore dopo la fine della pulizia, i sub hanno contato 730 libbre di spazzatura raccolta. Il giorno dopo, il numero finale ha colpito la casa di 1,4 tonnellate.

La città di Deerfield aiuterà nel processo di separazione e riciclaggio dei detriti raccolti – c'è un'enorme quantità di plastica e vetro, che possono essere reindirizzati a una cooperativa di riciclaggio.

I subacquei provenivano da molti angoli del mondo, come l'Europa e il Sud America, per partecipare all'evento annuale ospitato dal negozio di immersioni locale Dixie Divers e il Deerfield Beach Women's Club.

I rifiuti di plastica scartati negli oceani rappresentano una minaccia per la vita marina. Secondo i dati delle Nazioni Unite (ONU), circa 8 milioni di tonnellate di plastica vengono rilasciate ogni anno negli oceani. Se questo ritmo non rallenta, entro il 2050 ci sarà più massa plastica nell'acqua del pesce.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *