Qual è la forma dell'universo?

I ricercatori dicono che la forma dell'universo è piatta. Questo è ciò che gli scienziati britannici credono di aver offerto una nuova teoria dell'evoluzione dell'universo.

Qual è la forma dell'universo?

Come indicato dalla teoria che prevale nella scienza, la forma dell'universo è piatta. Questa teoria è stata postulata senza precedenti per 2004, quando i cosmologi che hanno contemplato l'enorme radiazione lasciata dal Big Bang (questa radiazione è noto come sfondo cosmico a microonde, o CMB, per il suo acronimo in inglese) ha scoperto che l'universo ha alcune anomalie della densità e della temperatura, e le loro proprietà non sono le stesse ovunque.

I ricercatori sono stati sorpresi al punto che hanno pensato che hanno fatto un errore. In ogni caso, più successivamente le informazioni più esatte dall'Osservatorio dello spazio di Planck hanno affermato la presenza di queste anomalie.

Per chiarirli, Andrew Liddle e Marina Cortes, dell'Università di Edimburgo, hanno offerto un'altra ipotesi. Hanno esaminato la teoria standard dello sviluppo dell'universo, che accetta che nel secondo principale dopo il grande scoppio l'universo si è esteso con velocità incredibile, che è stata guidata dal campo quantico principale denominato inflazione.

Come per Liddle e Cortes, l'espansione cosmica in presenza di un secondo campo quantistico chiamato curvatón, che ha fatto l'universo prendere una cornice che può essere confrontato con una sella o, per es., ad una patata Pringles.

I creatori si fidano che questa ipotesi, distribuita nella rivista Physical Review Letters, si riferisce alle anomalie trovate e le chiarisce, nonostante il fatto che essa nega l'ipotesi generale.

L'universo è piatto?

La teoria della relatività generale di Einstein propone che la geometria dello spazio sia direttamente correlata alla quantità di massa e di energia presente nell'universo. Einstein credeva anche che le sue equazioni fossero compatibili solo con uno spazio curvo. Ma nel 1929, Hubble propose una teoria in cui è accettato che l'universo sia nell'espansione in modo che le equazioni della teoria della relatività fossero ora compatibili con qualsiasi tipo di geometria. L'uno che ha un tipo di geometria o un altro determina le proprietà dell'universo e quale sarà la sua evoluzione. Ciò che è in gioco non è determinare l'aspetto dell'universo, ma le sue proprietà.

Per molti anni, è stato provato a misurare, alla luce delle teorie differenti, i parametri cosmologici per determinare la geometria dell'universo. Nel corso del tempo si sono avvicinati misurazioni della densità della materia e dell'energia, compresa la materia oscura che non possiamo vedere direttamente, ma il incognita è ancora lì. Un esperimento recentemente condotto da un team di scienziati provenienti da Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada che partecipano al progetto Boomerang ha fornito dati che sembrano sostenere l'ipotesi di un universo con un grado di curvatura 0, cioè piatta.

Ma è solo un altro esperimento, i cui risultati interpretati nel quadro di una teoria specifica sostengono una certa ipotesi. Il problema è lungi dall'essere risolto, dovremo continuare a testare quelle ipotesi e teorie.

Per saperne di più: la teoria di tutto

Condividi questo:

Facebook Comments Box