DUE INCREDIBILI FENOMENI SEGNANO LA NOTTE DI QUESTA DOMENICA

Devi già essere stanco di sentire che i pianeti sono separati da migliaia di chilometri da noi, il che è vero, Jupiter è attualmente di 650 milioni di chilometri, da Marte a 245 milioni, da Mercurio a 60 milioni, ecc. Tuttavia, nonostante l'enorme distanza, un fenomeno astronomico ci permette di vederli apparentemente vicini tra loro nel cielo terrestre: la congiunzione planetaria.

Congiunzione Luna e Giove. (Crediti: Stellarium)

In astronomia, il fenomeno della congiunzione avviene quando due o più stelle formano una configurazione nel cielo della Terra che le fa apparire vicine l'una all'altra quando, in realtà, è solo un'illusione. Questo tipo di evento astronomico è evidenziato dalla struttura di osservazione, dopotutto, non ha bisogno di alcuna attrezzatura per essere visto.

Domenica sera, 16/06, la luna piena e Giove appariranno in questo modo nel cielo alle 6:00 (ora di Brasilia). Le due stelle sono separate da milioni di chilometri, ma si terranno nel cielo della Terra. Saranno visibili per tutta la notte, compreso il gigante gassoso con un bagliore impressionante come siamo nel tempo dell'opposizione, dove la faccia del pianeta di fronte a noi è illuminata al 100% dal Sole.

Simulazione della congiunzione Marte e Mercurio. (Crediti: Stellarium)

Il secondo fenomeno coinvolge Marte e Mercurio: il primo pianeta nell'ordine del sistema solare e il vicino della Terra sarà incollato ad ovest – la stessa direzione del Sole tramonta. Ma attenzione, a differenza della congiunzione Luna e Giove, Marte e Mercurio saranno visibili per poco più di un'ora dopo il tramonto. Le stelle appariranno con altitudine molto bassa all'orizzonte, quindi è importante avere una buona visuale in quella direzione.

Noi di The Mysteries of Space cercheremo di trasmettere in diretta la congiunzione con la Luna e Giove sulla nostra pagina, tuttavia, il live potrebbe essere cancellato a causa del maltempo. Se hai un telescopio o un binocolo, dai uno sguardo più da vicino alle stelle e magari osserva dettagli unici.

Santo cielo!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *