Figlio di Robert Kennedy dice che non pensa Sirhan Sirhan ucciso suo padre

È tempo ancora una volta di affrontare le domande persistenti su una delle morti più infami politica nella storia moderna americana: l'assassinio di Kennedy. C'era un secondo tiratore, dopo tutto, e c'è motivo di mettere in discussione le prove disponibili?

Per essere chiari, non stiamo affrontando (o contestando) il ruolo di Lee Harvey Oswald nella trama che ha ucciso JFK… in realtà, è l'altro, molto meno spesso esaminato Kennedy assassinio ci stiamo rivolgendo qui: quello di suo fratello minore, Robert "Bobby" Kennedy.

E mentre alcuni possono discutere se vi è davvero bisogno di mettere in discussione la narrazione ufficiale di quest'ultimo incidente-uno in cui Sirhan Sirhan è stato confermato per essere il tiratore unico-è degno di nota per prendere in considerazione che il figlio di Kennedy, Robert Kennedy Jr., ora ranghi tra coloro che stanno mettendo in discussione quella narrazione.

Secondo la SF Gate, un recente incontro ha avuto luogo tra Robert Kennedy Jr. e il presunto assassino di suo padre, Sirhan Sirhan. "Robert Kennedy Jr. incontrato Sirhan per tre ore, "The Gate riferito, commentando un precedente articolo di Washington Post. "era il culmine dei mesi di ricerca da Kennedy nell'assassinio, compreso parlare con i testimoni e la lettura dell'autopsia e delle relazioni della polizia."

Apparentemente, Kennedy è venuto via dalla riunione con Sirhan con le domande rinnovate circa le circostanze che hanno provocato la morte del suo padre nelle ore in anticipo di mattina di giugno 6, 1968.

Robert Kennedy minuti dopo i colpi sono stati sparati presso l'Hotel Ambassador nel 1968.

Sarebbe difficile fare qualsiasi tipo di caso che Sirhan non era stato presente con l'intenzione di uccidere il senatore nella notte in questione. Alla sua prova, Sirhan ha confessato all'assassinio (dice che questo era al Consiglio del suo avvocato). Aveva frequentato un'altra apparizione pubblica da Kennedy solo due giorni prima, e il giorno dopo ha trascorso diverse ore obiettivo di praticare con l'arma che ha portato con sé per l'Hotel Ambassador a Los Angeles. Ci sono stati gli scarabocchi di "RFK deve morire" nel suo diario personale a casa, e il giornale ritaglio trovato in tasca con un articolo prendendo colpi a Kennedy. La notte della sparatoria, Sirhan era stato indugiare intorno nella cucina dell'hotel, dove Kennedy avrebbe incontrato il suo destino più tardi quella notte.

Eppure ci sono numerosi contro-argomenti che sono sorti nel corso degli anni, capo tra loro un rapporto di autopsia che apparve a metà strada attraverso il processo di Sirhan che ha mostrato prove forensi che Kennedy è stato girato da dietro, mentre Sirhan era stato in piedi di fronte al Senatore. Altri punti di interesse, che comprendeva le descrizioni di altri possibili tiratori-sia maschile e femminile-sono stati delineati in una recente serie di documentari Netflix su Kennedy 1968 presidenziale offerta.

Paul Schrade, un ex dirigente dell'Unione che ora 93 anni, era con Kennedy presso l'ambasciatore la notte del suo assassinio ed è stato anche ferito quando un proiettile rimbalzato fuori del suo cranio vicino alla fronte. Ricorda di sentirsi uno shock – ignaro di essere stato colpito – e pensò che fosse stato fulminato.

"ero molto depresso", ha detto Schrade, descrivendo che si sentiva molto arrabbiato per la morte del suo amico Bobby Kennedy. Tuttavia, un attivista di guerra anti-Vietnam, Schrade continuò a rimanere politicamente attivo e persino una campagna contro le misure per demolire l'Hotel Ambassador molti decenni più tardi. Tuttavia, tra i suoi progetti principali nel corso degli anni è stata la crociata per dimostrare le reali circostanze che hanno portato alla morte di Kennedy, e se Sirhan era veramente stato l'unico tiratore; la prova per la quale è stato inizialmente portato alla sua attenzione da Allard Lowenstein (visto qui sotto, discutendo l'assassinio RFK su William F. Buckley del programma televisivo di cottura linea nel 1975 aprile).

"qui è un uomo di giustizia, che non ha avuto giustizia," Schrade dice di Kennedy, "perché non sappiamo chi ha sparato Robert Kennedy. Sirhan non ha fatto.

Molti altri hanno sollevato dubbi nel corso degli anni sul fatto che Sirhan agendo da solo potrebbe spiegare tutti i fattori che circondano la morte di Kennedy. Ancora una volta, Sirhan sostiene di aver solo confessato di aver ucciso RFK su Consiglio del suo avvocato, mantenendo fino ad oggi che non ha memoria degli eventi che trapelato presso l'ambasciatore. Le implicazioni supplementari di perdita di memoria professata del Sirhan hanno rafforzato le idee di un candidato "di Manciuria" di vita reale nella mente di molti fautori di una cospirazione più profonda; Tuttavia, anche se questo aspetto dell'incidente non ha tenuto acqua (come rimane difficile da dimostrare), non esclude la possibilità che ci avrebbe potuto essere altri attori coinvolti nella notte in questione.

50 anni dopo l'assassinio di Robert Kennedy, molti di quelli a lui vicini – e ora uno dei suoi figli – ritengono che sia importante rivalutare le circostanze che hanno portato alla sua morte. Ha la preoccupazione per la risoluzione rapida di prova Sirhan prima teorie del complotto potrebbe cominciare a circolare (come avevano fatto solo anni prima dopo l'assassinio di JFK) in realtà ostacolare il processo investigativo?

Nonostante il passare del tempo, potrebbe essere che non vi è più di Robert Kennedy storia ancora emergere, che molti-legislatori e storici allo stesso modo-non hanno attivamente cercato di affrontare. Se è così, ora è il momento di riesaminare le prove, e di dare una giusta considerazione a tutti i nuovi dettagli che potrebbero emergere.

Facebook Comments