Questo è così Maven: Pentagono piani di promuovere agitazione nel mondo ai

Ci sono disordini a piedi nella comunità di ricerca ai nelle ultime settimane; alcuni di questi richiamano se l'intelligenza artificiale sviluppatasi negli anni a venire avrà un effetto sui diritti legali alla libertà di parola, mentre altri hanno a che fare con le preoccupazioni su ciò che le istituzioni governative potrebbero fare con esso.

Dopo il debutto di nuove tecnologie da parte di aziende come Google e Amazon che funzione Voice-bot chiamata che può programmare appuntamenti al telefono (mentre suona paurosamente umano), il senatore della California Robert M. Hertzberg messo avanti una mozione per porre restrizioni sul tali attività, che richiedono bot di avere per identificarsi come tali.

Secondo la proposta di legge:

"questo disegno di legge renderebbe illegittimo per qualsiasi persona di utilizzare un bot, come definito, per comunicare o interagire con persone fisiche in California online con l'intenzione di fuorviante e avrebbe fornito che una persona che utilizza un bot si presume di non agire con l'intento di fuorviare se t Egli persona divulga che il bot non è una persona fisica. Il disegno di legge richiederebbe una piattaforma on-line per consentire agli utenti di segnalare le violazioni di questo divieto, e richiederebbe la piattaforma online per rispondere alle relazioni e, su richiesta, fornire il procuratore generale con specifiche informazioni correlate.

Il disegno di legge ha evocato ire tra alcuni in circoli futuristi, che ha risposto dicendo che tale legislazione potrebbe rappresentare una violazione della libertà di parola. Secondo la Electronic Freedom Foundation (FEP), descritto da futurism.com come "un non-profit progettato per proteggere le libertà civili nell'era digitale," non è il bot il cui diritto alla libertà di parola può essere in gioco:

"i bot sono utilizzati per tutti i tipi di attività ordinarie e protette discorso, tra cui la poesia, il discorso politico, e anche satira, come il divertimento frugando a persone che non possono resistere a discutere, anche con i bot. Mandati di divulgazione sarebbe limitare e chill il discorso di artisti i cui progetti possono richiedere non rivelare che un bot è un bot ".

Come si può vedere da questo scambio di ideologie, la presenza di intelligenza artificiale è già fomentare qualche interessante dibattito in materia di privacy, trasparenza, e sì, la libertà di parola. Tuttavia, ci può essere più in gioco che solo l'eventualità di come ai-futuro o presente-può complicare il nostro modo di coesistere.

Wired riporta che una recente iniziativa del Pentagono "sta progettando un nuovo centro di intelligenza artificiale comune per servire tutte le agenzie militari e di intelligence degli Stati Uniti", che può sopportare qualche somiglianza o altra associazione con il progetto Maven esistente del Pentagono.

Lavoro del Bob, segretaria di delegato di difesa dal 1 ° maggio, 2014 fino al 14 luglio, 2017.

Cosa, ci si potrebbe chiedere, è Project Maven? In un memorandum datato 26 aprile 2017, rilasciato dal Vice Segretario della difesa Bob lavoro sotto il titolo, "istituzione di una guerra algoritmica squadra cross-funzionale (Project Maven)," il lavoro ha dichiarato che, "come numerosi studi hanno chiarito, il dipartimento della difesa (DOD) deve integrare l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico in modo più efficace attraverso le operazioni per mantenere i vantaggi su avversari sempre più capaci e concorrenti.

Lo stesso mese, il lavoro ha stabilito il pentagono progetto Maven, dicendo cablata di recente che il progetto è "superando le mie aspettative."

Wired ulteriori relazioni che "il ruolo preciso di Google in Project Maven non è chiaro-né la società di ricerca, né il dipartimento della difesa dirà." Tuttavia, si ritiene che il ruolo di Google nel programma può avere a che fare con i sistemi di funzionamento per i droni utilizzati all'estero.

Tuttavia, non tutto va bene tra il DOD e la California Tech Giant, come ora ci sono ben 4000 dipendenti di Google che stanno protestando l'espansione del Pentagono del programma. Mentre rimane il caso che molti dettagli del coinvolgimento di Google nel programma di Project Maven rimangono off-record, le migliaia di dipendenti ora protestando la sua continuazione dovrebbe dirci qualcosa.

Quartier generale di Google a Mountain View, California.

In un'epoca in cui le preoccupazioni sulla privacy e la trasparenza sono diventati di primaria importanza nella società occidentale, è solo ragionevole vedere apprensione per la proliferazione di ai avanzati e il suo uso nella guerra, soprattutto quando aiutati da leader del settore come Google.

È comprensibile che i legislatori sono disposti a mettere in discussione il diritto del pubblico di sapere se le comunicazioni che ricevono sono provenienti da bot artificialmente intelligente. Tuttavia, forse ci dovrebbe essere pari preoccupazione tra i funzionari eletti su ciò che il nostro governo sta facendo con Advanced ai, soprattutto quando la proverbiale "canarino nella gabbia" equivale a migliaia di preoccupati dipendenti della Silicon Valley che pensano che ci sia qualcosa solo un po' marcio nello stato della Danimarca.

Facebook Comments