Un'enorme struttura nascosta sotto la superficie della Luna viene scoperta dagli scienziati

Con oltre 2 miliardi di chili e 300 chilometri di lunghezza è possibile che la struttura sia stata formata da un asteroide

La Luna offre alcune delle migliori registrazioni di impatto del nostro Sistema Solare, con crateri molto ben conservati che ci permettono di studiare gli inizi della formazione del nostro sistema.
E ora, un nuovo studio appena pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters dagli scienziati della Baylor University in Texas ha rivelato una gigantesca struttura nascosta sotto la superficie lunare.

La regione del Bacino di Aitken al Polo Sud della Luna è stata indagata da diverse agenzie, tra cui l'obiettivo del colono cinese Chang'e-4. Ora quest'area è diventata ancora più interessante.

Gli scienziati hanno scoperto una struttura che si estende per circa 300 chilometri e pesa 2,18 miliardi di sterline, nascosta sotto la superficie lunare. Secondo le misurazioni, la grande massa metallica può estendersi per circa 1 chilometro di profondità

"Immagina di prendere una grande pila di metallo 5 volte più grande della grande isola delle Hawaii e seppellirla sottoterra. Questa è la quantità inaspettata di massa che abbiamo rilevato ", ha detto Peter B. James, autore principale dello studio in una dichiarazione.
La scoperta è stata resa possibile dal progetto Graal della NASA, che rileva sottili cambiamenti nel campo gravitazionale della Luna. In questo modo è possibile studiare la composizione interna del nostro satellite naturale.

enorme struttura trovata sotto la superficie della Luna
Il grafico mostra la topografia del lato nascosto della luna.
I colori caldi indicano posti più alti, mentre i colori freddi indicano le regioni più basse.
Il cerchio tratteggiato mostra la regione in cui è stata trovata l'anomalia.
Crediti: NASA / GSFC / Università dell'Arizona

"Quando combiniamo questo con le informazioni della topografia della sonda Lunar Reconnaissance Orbiter, scopriamo la grande quantità inaspettata di massa sotto il polo sud nel bacino di Aitken. Una delle spiegazioni di questa massa in più è che il metallo asteroide che ha creato questo cratere è ancora depositato nel manto lunare. "

Il team ha realizzato simulazioni al computer per spiegare l'anomalia e ha scoperto che potrebbe essere stato creato da un asteroide circa 4 miliardi di anni fa.

Un'altra spiegazione si concentra sulla solidificazione della Luna, suggerendo che la concentrazione di elementi potrebbe essersi formata mentre il magma della Luna si raffredda e si stabilizza.
L'interesse per il bacino di Aitken da parte di varie agenzie spaziali è dovuto alle sue caratteristiche molto speciali, che ci permettono di comprendere i rischi e i risultati degli impatti di asteroidi, così come la composizione interna della Luna, rivelando la sua storia. Conoscere il passato ci consente di avere una base per ciò che può accadere in futuro.

Immagini: (copertina NASA) / NASA / GSFC / Università dell'Arizona

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *